Crea sito

#1. Arrivano le elezioni politiche 2013: siamo alle solite (Rubrica: Elezioni politiche 2013))

- Il primo articolo della Rubrica "Elezioni politiche 2013" - Le elezioni politiche 2013 incombono...

Le elezioni politiche 2013 incombono… 

di Duccio

[secondo articolo della Rubrica “Elezioni politiche 2013”]

A febbraio siamo chiamati a rinnovare il Parlamento… ehm… a mettere una x su un simbolo in modo che qualcuno possa “rinnovare” (e qui si attende qualcuno che spieghi senza troppa fantasia che cosa si intende per “rinnovare” ai tempi della legge porcellum di Calderoliana memoria leghista (ma non solo!) – se ne è parlato qui) i due rami del Parlamento. Le dimissioni anticipate del Professore hanno aperto le contese tra i leader di ieri, le new entry  e i tecnici del domani. Perchè, questa volta più che mai, sono presenti proprio tutti in queste elezioni politiche 2013.

Passato il vento delle primarie che ha di fatto visto solo una forza politica piegarsi alle logiche della scelta condivisa dell’aspirante Primo ministro (pianto e stridor di denti, invece, per molti partiti, qui), non restava che tirare le somme, provare qualche giochetto dell’ultimo ora (le “parlamentarie” ci hanno dimostrato a cosa si può giungere con l’irrazionalità, sarebbe bastato ritornare alla preferenza, ma va ammesso che almeno qualcuno ha cercato di riportare un po’ di agognata democrazia nelle scelte politiche) e dare inizio ai duelli e a dichiarazioni di sfide a singolar tenzone.

Si scaldano le atmosfere e i toni non sono certo vellutati, le labbra traboccano di promesse per gli elettori (benchè velleitarie, son sempre promesse!) e sbordano di accuse ed insinuazioni dirette agli avversari di diverso colore politico (non sia mai condurre la competizione politica sulla base dei programmi elettorali, su quello che si vorrebbe realizzare a favore dei cittadini: sarebbe chiedere troppo, per carità!). I visi si fanno paonazzi e gli occhi strabuzzano per lo sfacelo da attribuire sempre ad altri e tutti sono pronti a sfoderare la formula segreta per salvare quel che resta.

Sebbene parlare di programmi è cosa ardua, qualcuno esce dal magico cilindro qualche soluzione sempre utile per tutte le stagioni e l’ordine diventa solo e sempre quello: tagliare le tasse. Come se ci fosse qualcuno disposto a scegliere chi le vuole aumentare! Ma si sa, la demagogia funziona e paga purtroppo, anche quando la si demonizza a priori. Si mira a carpire la simpatia e il favore dell’elettore, lo stesso elettore che dopo le elezione aspetta i cambiamenti tanto sbandierati o, quanto meno, un miglioramento della situazione in cui versa.

Ma come un film che si ripete, quasi si avverte il finale. Allora, che dire? Speriamo che lo spettatore possa invece, questa volta, restare meravigliato e sorpreso. La speranza è l’ultima a morire (volendo dimenticare che chi visse di speranza, poi morì disperato).

_________________________________________________________________________

Puoi seguire il Blog e restare, così, aggiornato sui nuovi articoli seguendoci sulla pagina Fb mettendo “Mi piace” o sul profilo Twitter seguendoci o sulla pagina Google+ mettendo +1.

Se hai trovato l’articolo interessante, condividilo e fallo conoscere ai tuoi amici.

Tags: , , , ,

Duccio, classe ’89. Ha conseguito la maturità classica nel 2008 e la laurea in giurisprudenza nel 2013. Coordina il Blog di cui è ideatore e amministratore http://facebook.com/liberaopinio

Comments are closed.

Tifosi olandesi devastano Roma, all’Olanda il premio fair play UEFA!

Quasi un paradosso, ma i fatti del febbraio di quest’anno che hanno visto Roma alle prese con un folto gruppo di Lanzichenecchi tifosi del Feyenoord 36 ore prima della partita di Europa League Roma – Feyenoord è valso il premio fair play UEFA (“correttezza”) all’Olanda calcistica assegnato dall’Uefa.

Isis: di chi è la colpa?

Isis, Stato Islamico dell’Iraq e della Grande Siria: la responsabilità dell’Occidente nella genesi del mostro. Chi è senza peccato, scagli la prima bomba..

DAL WEB: Sergio Mattarella, chi è il nuovo Presidente della Repubblica – Il Fatto Quotidiano

DAL WEB: Sergio Mattarella, chi è il nuovo Presidente della Repubblica – Il Fatto Quotidiano

Italia figli e figliastri #1

Come si suol dire: figli e figliastri. Ma può uno Stato fare figli e figliastri? Sì. Italia figli e figliastri #1

Caso Greta e Vanessa: il “riscatto” si paga oppure no? Tra polemiche e regole

In casi analoghi a quello di Greta e Vanessa, cosa dice l’ordinamento e la prassi internazionale sul “prezzo” della libertà? Il riscatto si paga o non si paga? Molto si è detto, ma poco è stato spiegato. Cose che sembreranno banali, ma è opportuno puntualizzare: perché, per principio, un riscatto a seguito di sequestro di persona non va pagato?

Greta e Vanessa, le parole inappropriate (nel dubbio) di Gentiloni

Greta e Vanessa sono state liberate. Tuttavia, al netto della sterile diatriba sull’avvenuto o meno pagamento del riscatto, il Governo […]