Crea sito

Israele: servita la strumentalizzazione anti palestinese

Un classico esempio di manipolazione/strumentalizzazione dell'informazione funzionale a deviare l'attenzione su altri problemi o presunti tali. Così i crimini di guerra di Israele contro i Palestinesi assumono un'altra e diversa connotazione

di Duccio

Edizione del Tg5 delle ore 20,00 del 1° agosto 2014.

Un servizio, neanche tanto approfondito e piuttosto celere, sulle nefandezze che Israele sta compiendo sulla Striscia di Gaza con l’unica nota di approfondimento dedicata al sequestro di un soldato Israeliano da parte di Hamas: cosa non certo encomiabile, ma rientra nell’ordinario di una guerra mentre non si può dire lo stesso sui crimini di guerra che Israele perpetra con sistematica regolarità e continuità (ed Obama, dopo il silenzio serbato fin ora, alza la voce contro Hamas chiedendo la liberazione del soldato israeliano: ma, per dirla con Lucarelli, questa è un’altra storia..).

737361236Subito dopo, quasi senza soluzione di continuità, se non fosse per quelle risicate parole concesse alla conduttrice, un servizio sul dilagare dell’estremismo musulmano e sulle mire espansionistiche del terrorismo islamico, pronto a minacciare i confini stessi dell’Europa.

L’espensionismo del terrorismo islamico, senz’altro importante e degno di attenzione (fosse solo che rappresenta uno dei più ardenti focolai di guerra che insidia la tenuta degli equilibri diplomatici e geopolitici) è un fenomeno in divenire da diverso tempo, che affonda le sue radici più profonde nel periodo della Guerra Fredda. Nulla di nuovo, insomma, che potesse giustificare quel servizio in quel preciso momento: non vi sono stati sviluppi veramente degni di nota o comunque tali da meritare particolare ed attuale attenzione. L’inserimento di un servizio del genere, proprio a seguire quello riguardante l’attività criminale di Israele ai danni dei Palestinesi – islamici, ndr – appare piuttosto pretestuoso.  Per questo non può parlarsi di casualità, semmai di causalità.

rafah11071-622x394Un classico esempio di manipolazione/strumentalizzazione dell’informazione funzionale a deviare l’attenzione su altri problemi o presunti tali. Così i crimini di guerra di Israele contro i Palestinesi assumono un’altra e diversa connotazione: si combatte una popolazione islamica. Ed ecco che i Palestinesi, islamici e quindi pericolosi, forse non sono più gli oppressi: ed è servita la piccola (ma non per questo indecente) riabilitazione di Israele attraverso il metus islamico.

Per non dimenticare l’effetto ulteriore: la focalizzazione di un problema, vero o presunto che sia, in luogo di un altro. Siamo (ovviamente) più inclini a farci coinvolgere dalla minaccia islamica (?) che ci riguarda più direttamente piuttosto che dalle atrocità che, in fin dei conti, sono lontane da noi (i nostri bambini non dormono sotto un tetto che potrebbe cader loro addosso da un momento all’altro, no?). Se, poi, commessa a danno del nemico principale, l’atrocità diventa quasi veniale se non addirittura accettabile.

Però, forse, è un’altra la questione: perché questa linea in Italia? Domanda retorica per alcuni e pretestuosa per altri.

0 0 manipolazione mediatica

___________________________________________________________

Puoi seguire e sostenere moralmente il Blog, restando così aggiornato sui nuovi articoli, sulla pagina Fb mettendo “Mi piace” o sul profilo Fb chiedendo l’amicizia.

Se hai trovato l’articolo interessante, condividilo e fallo conoscere ai tuoi amici.

Tags: , , , , , , , ,

Duccio, classe ’89. Ha conseguito la maturità classica nel 2008 e la laurea in giurisprudenza nel 2013. Coordina il Blog di cui è ideatore e amministratore http://facebook.com/liberaopinio

Comments are closed.

Tifosi olandesi devastano Roma, all’Olanda il premio fair play UEFA!

Quasi un paradosso, ma i fatti del febbraio di quest’anno che hanno visto Roma alle prese con un folto gruppo di Lanzichenecchi tifosi del Feyenoord 36 ore prima della partita di Europa League Roma – Feyenoord è valso il premio fair play UEFA (“correttezza”) all’Olanda calcistica assegnato dall’Uefa.

Isis: di chi è la colpa?

Isis, Stato Islamico dell’Iraq e della Grande Siria: la responsabilità dell’Occidente nella genesi del mostro. Chi è senza peccato, scagli la prima bomba..

DAL WEB: Sergio Mattarella, chi è il nuovo Presidente della Repubblica – Il Fatto Quotidiano

DAL WEB: Sergio Mattarella, chi è il nuovo Presidente della Repubblica – Il Fatto Quotidiano

Italia figli e figliastri #1

Come si suol dire: figli e figliastri. Ma può uno Stato fare figli e figliastri? Sì. Italia figli e figliastri #1

Caso Greta e Vanessa: il “riscatto” si paga oppure no? Tra polemiche e regole

In casi analoghi a quello di Greta e Vanessa, cosa dice l’ordinamento e la prassi internazionale sul “prezzo” della libertà? Il riscatto si paga o non si paga? Molto si è detto, ma poco è stato spiegato. Cose che sembreranno banali, ma è opportuno puntualizzare: perché, per principio, un riscatto a seguito di sequestro di persona non va pagato?

Greta e Vanessa, le parole inappropriate (nel dubbio) di Gentiloni

Greta e Vanessa sono state liberate. Tuttavia, al netto della sterile diatriba sull’avvenuto o meno pagamento del riscatto, il Governo […]